Idee di viaggio: spunti e tendenze per Pasqua 2016

lunedì, 22 febbraio 2016

Natale – Capodanno – Carnevale – San Valentino … ed ora Pasqua. Sebbene sia un vero tour de force per gli agenti di viaggio, diciamoci la verità, questa coincidenza di festività è anche una splendida occasione per viaggiare e poter lavorare a pieno ritmo, non è vero?

Com’è nostro solito, ecco qualche spunto per invogliare i vostri clienti a partire. Pronti? Via!

Pasqua sarà domenica 27 marzo 2016 e in quel weekend sarà anche ufficialmente iniziata la primavera: è il periodo ideale per assaporare i primi caldi e visitare città o borghi con il tepore della brezza primaverile.

Pasqua al caldo

L’estate sta finendo a Cape Town, ma il clima energico e cordiale di questa piccola “Europa” in Africa non mancherà di stupire i vostri clienti. Osservare il punto dove si incrociano gli oceani, godere di panorami mozzafiato, osservare da vicino balene, pinguini e babbuini è davvero un’esperienza unica; senza contare della possibilità di scoprire un’Africa che non si racconta nei libri o nei blog, del suo lato vero, autentico, ricco di storia e di incontri-scontri tra etnie in un clima del tutto pacifico e sotto controllo.

Il periodo è estremamente propizio per visitare anche l’Andalucia e le sue principali città: Siviglia, Granada, Barcellona. I più religiosi possono festeggiare la Pasqua immergendosi nella contemplazione della splendida Sagrada Familia, basilica di Barcellona ancora in costruzione, a cui l’architetto Gaudì ha consacrato la sua vita, la sua professione, la sua conversione. Un capolavoro che i non esperti possono solo ammirare, data l’enorme quantità di dettagli e la grande artisticità e maestria con cui sono realizzati tutti i fregi. I più religiosi possono poi partecipare alla Semana Santa di Siviglia, la festa religiosa più imponente di tutta l’Andalucia: un mix di cultura e di misticismo. E chi invece nella Pasqua vede un’occasione per sfuggire dalla quotidianità, tutta l’Andalucia nasconde tesori di cultura araba, modernismo, buon umore e spirito di autoironia che meritano di essere vissuti e condivisi!

Infine, le mete marittime.  Maldive, Canarie, Santo Domingo e Capo Verde sono quelle più consigliate in questo 2016. La scelta dipende solo da budget e gusti… ma di certo il buon risultato è assicurato.

Pasqua in Italia

Se i vostri clienti sono senza fantasia e stanno pensando alle classiche mete italiane, stupiteli e consigliate tutt’altro! Fate visitare loro la vera Italia, quella fatta di borghi, natura e tradizioni. Con questa tipologia di viaggi si apre un mondo molto spesso inesplorato e se incominceranno ad incuriosirsi, state pur certi che i vostri clienti torneranno in agenzia per chiedervi altre idee simili. Iniziamo!

Andiamo in Umbria e parliamo di Trevi e Montefalco, due ridenti borghi sopra i colli di Perugia: il primo specializzato nella produzione di olio e il secondo situato sulla strada del Sagrantino. Musei, campagne e cittadine si sviluppano attorno a queste tradizioni… e lasciano intravedere un’Italia nuova, che funziona!

Agli amanti della storia, invece, si può consigliare Melizzano, un piccolissimo comune nella campagna Beneventana con una forte presenza di santuari e siti archeologici e una grande offerta di passeggiate a cavallo, trekking o rafting nelle vicine gole di Caccaviola. Oppure si può optare per Pescia Fiorentina, nella Maremma grossetana, per esplorare i vicini siti etruschi o addentrarsi nel Giardino dei Tarocchi (decorato dalle opere di Niki de Saint Phalle).

Infine, come non menzionare la Puglia e l’entroterra del Salento: godendo di questo periodo di bassa stagione si può visitare i suoi migliori patrimoni paesaggistici, assaporare le atmosfere magiche di un terra lontana dalle metropoli e con un intenso stile di vita basato sulla semplicità.

Voglia di isole? Risposta facile: Procida e Pantelleria sono scelte ottimali per Pasqua!

Grandi mete

Anche durante le vacanze pasquali, il periodo è ottimale per visitare New York. L’appuntamento clou dei festeggiamenti è, neanche a dirlo, una grande parata in stile americano: l’Easter Bonnet Parade, in cui sfilano i cappelli più vistosi e originali. La tradizione risale al 1800, quando le ricche signore si pavoneggiavano appena uscite dalla Messa di Pasqua sfoggiando abiti eleganti e cappelli elaborati, indossati appositamente per l’occasione. Se i vostri clienti sono una famiglia, la Pasqua a New York è ideale anche per i bambini: a Central Park ogni anno è organizzata la Easter Egg Hunt, la caccia all’uovo d’oro che diverte grandi e piccoli.

In Giappone non si festeggia Pasqua, ma la Primavera. Dal 1 al 14 Marzo a Nara si tiene festival Omizutori nel tempio Todai-ji, una delle più antiche celebrazioni buddiste per l’arrivo della primavera. A seguire, in tutto il Paese si celebra l’honami, vale a dire la festa dei fiori: i ciliegi esplodono nella loro massima bellezza dominando i piedi degli skyline, incorniciando i templi e colorando tutte le strade con fiori dal tipico colore rosa.

Voglia di Europa? Beh, qui fate ricadere la scelta nei grandi classici dell’Europa del Nord: Londra, Parigi, Amsterdam, Copenhagen.

Budget limitato? Ok, parliamo di mete low cost!

Europa o Asia: questa è l’alternativa più in voga per il momento. Per quanto concerne la prima, sono quattro le aree emergenti: Polonia, Estonia, Bosnia-Erzegovina e Spagna del Nord.

In Polonia, oltre a Cracovia, vi consigliamo di suggerire Breslavia, nominata dall’UNESCO Capitale mondiale del Libro 2016. La cittadina è ricca di statue, monumenti e storie decisamente curiose ed interessanti! Basta segnalare gli Gnomi di Breslavia, curiose statue ad altezza di reale che raccontano la vita tipica del territorio. Le installazioni sono nate negli anni ’80 come protesta contro il regime autoritario e protrattosi poi come tradizione e comunicazione satirica tipica della città. Oggi nessuno conosce di preciso il numero esatto di gnomi presenti, ma forse i vostri clienti potranno contribuire alla conta!

In Estonia, si consiglia Tallin, piccola e antica città vicina al Parco Nazionale di Lahemaa, sempre più gettonato da turisti di tutto il mondo.

In Bosnia-Erzegovina vi consigliamo di far tornare i vostri clienti a Sarajevo. Seppur sia stata una meta gettonata diversi anni fa e poi lasciata da parte, oggi racconta una storia senza eguali, densa di emozioni, itinerari inaspettati e piste da sci estremamente attrezzate.

In ultimo, la Galizia, nella Spagna del Nord. Nota per il suo Cammino di Santiago de Compostela, la Galizia è anche una frontiera tra mare e oceano, con 1500 km di spiagge di vari tipi e magnifiche scogliere, che contengono un entroterra sconosciuto e ricco di tesori dalle origini antichissime. Qui la storia ha lasciato il suo segno e solo in pochi lo sanno: è una terra in cui l’originale ordine dei Templari ha lasciato orme e misteri, così dice la leggenda.

Non resta che augurarvi buon lavoro!

Anche a Pasqua, trovate alloggi per i vostri clienti con 6tour!

Previous Article Next Article