Pasqua 2017, tra spiritualità ed evasione

venerdì, 17 febbraio 2017

Ascoltare con rispetto e attenzione i bisogni del cliente che entra in agenzia è sempre fondamentale per rispondere al meglio alle sue esigenze. Ascolto, rispetto e attenzione diventano quanto mai cruciali se la vostra consulenza è richiesta per un viaggio in occasione della Pasqua (rileggi i nostri spunti per la Pasqua 2016).


Prima di fornirvi spunti per confezionare le vostre offerte, vi ricordiamo alcune date di riferimento per la Pasqua 2017:

  • 9 aprile 2017, Domenica delle Palme
  • 14 aprile 2017, Venerdì Santo
  • 15 aprile 2017, Sabato Santo
  • 16 aprile 2017, Pasqua
  • 17 aprile 2017, Lunedì dell’Angelo (Pasquetta)
  • dal 13 al 18 aprile 2017, scuole chiuse in Italia (dal 14 al 18 in Friuli Venezia Giulia)

La Pasqua è la più importante solennità cristiana. Durante la Settimana Santa, che si apre con la Domenica delle Palme, i fedeli partecipano alle funzioni che celebrano la passione, la morte e la resurrezione di Gesù. Una settimana intrisa di spiritualità. Cercate di capire, quindi, se il cliente desideri spendere i suoi giorni in un viaggio spirituale. In caso affermativo, abbiate l’accortezza di proporre località in grado di soddisfare il suo desiderio, quali, per esempio, città che offrano itinerari tra chiese e altri luoghi simbolo della cristianità.

Non si deve tuttavia dare per scontato che il cliente non voglia coniugare spiritualità, scoperta e anche evasione e divertimento. Il Sabato Santo, d’altronde, allo scoccare della mezzanotte, le campane annunciano la resurrezione di Cristo, «un momento di grande gioia che ha il suo culmine nella Domenica», evidenzia l’Agenzia Nazionale del Turismo nel descrivere la fede e la spiritualità della Pasqua in Italia.

«Dopo il lungo periodo di Quaresima, si consuma l’agnello pasquale e si distribuiscono uova e dolci a forma di colomba. L’uovo, simbolo della vita che si rinnova e auspicio di fecondità, è collegato al significato della Pasqua come la festa della primavera e del rifiorire della natura».

Pasqua in Italia

Roma, Via Crucis tra le meraviglie della Città Eterna

img-articolo-9-3

«È sicuramente l’evento più importante della Pasqua in Italia», scrive l’Agenzia Nazionale del Turismo. La Via Crucis, che si svolge la sera del Venerdì Santo, «in uno tra gli scenari più suggestivi e unici che solo la Città Eterna può offrire»: il percorso che dal Colosseo porta al Tempio di Venere.

Roma è un perfetto esempio di connubio tra spiritualità e scoperta. Tra le informazioni fornite dal sito web ufficiale turistico di Roma Capitale, segnaliamo quelle riguardanti i luoghi simbolo da non perdere, gli itinerari a tempo e a tema, i quartieri e la sezione Roma per le famiglie.

Venezia, il tema della Resurrezione nelle chiese della città lagunare

img-articolo-9-4

Tra le città protagoniste del Carnevale, Venezia ospita almeno sei chiese dedicate al tema della Resurrezione ove ammirare opere di grandi artisti: la Basilica di San Marco, la Chiesa del Redentore, la Chiesa di San Cassiano, la Chiesa di San Francesco della Vigna, la Chiesa di San Salvador e la Chiesa di San Zulian.

Il tema della Resurrezione nelle chiese di Venezia è uno degli itinerari nella città lagunare proposti dall’Azienda di Promozione Turistica della Provincia di Venezia. Gli altri itinerari suggeriti sono Venezia e i suoi sestieri, gli itinerari nell’arte, Venezia e le sue isole, la Riviera del Brenta, le Terre dei Tiepolo, i tesori in terraferma, gli itinerari senza barriere e gli itinerari insoliti.

Praga, i mercatini pasquali

img-articolo-9-5

«Come ogni anno, Praga sta organizzando i mercatini pasquali. Quelli più amati sono nell’ampia Piazza della Città Vecchia, direttamente nel centro della città. Questa, a Pasqua, si trasforma in un piccolo villaggio pieno di bancarelle con il cibo oppure con i souvenir tradizionali come le piccole uova di Pasqua dipinte», scrive l’Ente Nazionale Ceco per il Turismo.

A Praga, in virtù della tradizionale cattolica della Repubblica Ceca, non si è persa la dimensione spirituale della Pasqua. Nella capitale e più grande città della Repubblica Ceca, centro politico e culturale della Boemia, «aleggia il profumo dei fiori» e, al posto dell’Albero di Natale, nella Piazza della Città Vecchia viene issata «una betulla di dieci metri decorata con nastri e uova di Pasqua dipinte».

Berlino, la Pasqua in battello

img-articolo-9-6

Non si trova sul mare, ma Berlino è una città d’acqua. E la Pasqua segna l’inizio della stagione della navigazione sui fiumi Sprea, Havel, Dahme, Panke e Wuhle che attraversano la capitale federale della Germania: oltre 180 km di vie d’acqua navigabili. Molte delle attrazioni berlinesi si possono ammirare da un battello, informa la Berlin Tourismus & Kongress GmbH.

«Ovviamente i capitani berlinesi hanno pronto un aneddoto per ogni attrazione. Ma la cosa interessante è soprattutto un’altra: la prospettiva dall’acqua. Non importa se si tratta di edifici storici, come il Duomo di Berlino o opere d’arte moderna, come l’ufficio del Cancelliere: molti edifici assumono dal battello una dimensione completamente nuova».

San Giuliano, una Pasqua di evasione nella tradizione

«Le isole maltesi sono caratterizzate da un cattolicesimo molto radicato e l’anno religioso prevede numerose festività e ricorrenze. I giorni dedicati ai festeggiamenti costituiscono la vera anima delle isole». Così l’Autorità per il Turismo di Malta in merito ai festival annuali e alle tradizioni dello stato insulare situato nel Mediterraneo.

A Malta, la tradizione si sposa con l’evasione. «Le isole maltesi sono diventate anche un centro importante per gli appassionati di discoteche. […]». La concentrazione più alta di discoteche e locali si trova a Paceville, un distretto di San Giuliano, antico e pittoresco villaggio di pescatori. E di giorno, a San Giuliano, è possibile ammirare i pescatori che riparano le reti e si prendono cura delle imbarcazioni dai colori sgargianti ormeggiate nel piccolo porto di Baia Spinola. Da non perdere una passeggiata nei meravigliosi giardini di Palazzo Spinola.

Miami Beach, una Pasqua di tendenza

Miami Beach è un comune distinto da Miami, ma, di fatto, ne rappresenta l’estensione: una lingua di terra lunga più di 15 km situata oltre il canale Byscane Bay, collegata alla terra ferma da cinque ponti. «Cosmopolita e tropicale, Miami Beach è sinonimo di tendenza», scrive il Greater Miami Convention & Visitors Bureau. Non a caso, Miami Beach figura nella 6tour Top Destination Trends 2017, la classifica delle destinazioni di viaggio di tendenza nell’anno da poco iniziato.

D’obbligo è una visita all’Art Déco District, dichiarato monumento storico nazionale, ove si trovano numerosi edifici costruiti tra gli anni Venti e gli anni Sessanta del secolo scorso. E d’obbligo è una passeggiata lungo Ocean Drive, la strada che per un tratto costeggia la spiaggia di sabbia calcarea.

Lungo il lato nord dell’Art Déco District, ecco il Miami Beach Botanical Garden, ove ammirare centinaia di specie di piante e fiori. Uno spettacolo, soprattutto per i viaggi a primavera. Tra gli altri punti di interesse, segnaliamo l’Holocaust Memorial e il Wolfsonian Museum. A un’ora di automobile, infine, il Parco Nazionale delle Everglades, area naturale protetta e patrimonio UNESCO.

Buona Pasqua dallo staff 6tour!

Previous Article Next Article