Natale 2017 e Capodanno 2018, spunti (e promo) per un viaggio

mercoledì, 27 settembre 2017

Se iniziate sin da ora a studiare proposte di viaggio per il Natale 2017 e il Capodanno 2018, vi risparmierete una buona dose di stress, riuscirete a soddisfare ancora meglio i bisogni dei vostri clienti e non vi perderete le promozioni e i super affari messi a punto da 6tour nell’ambito della sua Missione 2017.

In qualità di partner affiliati alla piattaforma 6tour.com, infatti, potete fruire di sconti variabili su tutte le strutture ricettive e per tutti i check-in entro il 31 dicembre 2017. Non solo. Potete anche utilizzare un servizio integrato per controllare in tempo reale le tariffe di mercato e anticipare così eventuali preventivi calcolati in autonomia dai vostri clienti.

Img-articolo-48-1

Vogliamo quindi fornirvi alcuni spunti che ci auguriamo possano esservi utili per confezionare soluzioni indirizzate a chi chiederà il vostro aiuto per festeggiare Natale e Capodanno con un viaggio. Di spunti sulle destinazioni, peraltro, potete trarne anche dalla 6tour Top Destination Chart 2016, dalla 6tour Top Destination Trends 2017 e dal nostro articolo sul Capodanno 2017.

Natale 2017 e Capodanno 2018 a Stoccolma

Img-articolo-48-2

Stoccolma, la capitale della Svezia, con il mercatino di Natale di Stortorget, la Piazza Grande nel cuore della Gamla Stan, la Città Vecchia, e le sue bancarelle rosse con prodotti di gastronomia e artigianato locali. Da provare, senza dubbio, il glögg, un vino speziato servito caldo.

Img-articolo-48-3

Un altro mercatino di Natale da non perdere è quello di Skansen, a Djurgården, una delle quattordici isole su cui sorge Stoccolma. Uno spazio particolare, Skansen, perché ospita il museo vivente all’aperto più antico al mondo, inaugurato nel 1891. Uno spazio che permette di scoprire usi e costumi svedesi di varie epoche.

Per il Capodanno 2018 a Stoccolma, segnatevi i seguenti luoghi suggeriti da Visit Stockholm AB, l’agenzia ufficiale di promozione turistica della capitale svedese: Fjällgatan, Monteliusvägen, Skinnarviksberget, Västerbron, Skanstullsbron, Skeppsbron, Slottsbacken, Strömbron, Blasieholmen e Skeppsholmen. E informatevi sui locali che animano la vita notturna della città.

Natale 2017 e Capodanno 2018 a Zurigo

Img-articolo-48-4

Zurigo è una destinazione di riferimento per chi desidera respirare le tradizionali atmosfere del Natale. A dicembre, la maggiore città della Svizzera è «avvolta da una calda luce, pervasa dal profumo di cannella e vin brûlé e da suoni e melodie natalizi», scrive Zurigo Turismo. Ed eventi quali il Lichterschwimmen sulla Limmat e l’accensione delle luminarie della Bahnhofstrasse promettono un Avvento da favola, aggiunge l’ente ufficiale di promozione turistica di Zurigo.

Non mancano i mercatini. Il più antico è quello di Niederdorf, nel centro storico, mentre il Christkindlimarkt, nella Stazione Centrale, è uno dei mercatini di Natale coperti più grandi d’Europa. Senza dimenticare il fascino del Wienachtsdorf, davanti al Teatro dell’Opera.

Img-articolo-48-5

L’appuntamento clou di Capodanno è la festa di San Silvestro sulle rive del Lago di Zurigo, con bancarelle gastronomiche, bar e musica dal vivo su diversi palchi. Si può anche tirare tardi in una delle feste organizzate nelle discoteche zurighesi oppure dare il benvenuto al nuovo anno a bordo di uno dei battelli che solcano le acque del lago. Ce n’è per tutti i gusti, quindi.

Natale 2017 e Capodanno 2018 a Innsbruck

Img-articolo-48-6

Anche Innsbruck, in Austria, è una meta di riferimento per chi ama le tradizioni natalizie. A caratterizzare l’offerta del capoluogo del Tirolo del Nord è la particolare riservata ai bambini.

Chi viaggia in famiglia con prole al seguito non deve mancare di recarsi alla Märchengasse, il Vicolo delle Fiabe, dove, durante tutto il periodo dell’Avvento, vengono messe in scena piccole rappresentazioni delle saghe delle Alpi, racconti di elfi e di fate, e favole dei fratelli Grimm.

Img-articolo-48-7

Tappa obbligata anche alla Marktplatz, per divertirsi con il Teatro delle Marionette e con il Carosello, e per godersi lo spettacolo dello Jaufenthaler-Krippe, il Presepe di Jaufenthal donato dall’omonimo proprietario: 15 motori danno vita a 28 figure, fanno scorrere una cascata e suonare le campane della chiesa.

E a Capodanno? «Musica dal vivo, proposte gastronomiche e un variegato programma d’intrattenimento colorano le vie della città vecchia. Allo scoccare della mezzanotte, come vuole la tradizione austriaca, ovunque risuonano le note del magico ‘Sul bel Danubio blu’ di Strauss […] Contemporaneamente i fuochi d’artificio lungo l’Inn e sulla Seegrube illuminano di mille luci colorate il cielo notturno», scrive Innsbruck Turismo.

E ancora. Serata disco al Congress Innsbruck, dalle ore 23.00, oppure Capodanno sulla Nordkette, al Cloud 9, «l’igloo-discoteca più amato del Tirolo», a 1.900 metri di quota, con ritorno a valle fino alle 2.30 tramite gli impianti di risalita Nordkettenbahnen.

Natale 2017 e Capodanno 2018 a Dublino

Img-articolo-48-8

Dublino è la capitale della Repubblica d’Irlanda. E nella Repubblica d’Irlanda, è Natale anche il 6 gennaio, perché l’Epifania viene chiamata Little Christmas o Women’s Christmas. In passato, infatti, «le donne erano solite uscire e divertirsi con le amiche, mentre gli uomini rimanevano a casa ad accudire i bimbi e a disfare le decorazioni di Natale», spiega Turismo Irlandese.

E a chi vuole trascorrere il Natale a Dublino, l’ente responsabile della promozione della Repubblica d’Irlanda consiglia di non perdere George’s Street Arcade, che, pur non essendo un mercatino natalizio in senso proprio, «con i suoi tortuosi passaggi e il tappeto di luci sospese, rievocherà lo spirito delle feste anche nei cuori più aridi».

Nel Phoenix Park di Dublino, i più piccoli (e anche i più grandi) possono incontrare alcuni esemplari di daini, gli aiutanti di Babbo Natale, scrive Turismo Irlandese. Per incontrare Babbo Natale, invece, si deve raggiungere il Powerscourt Townhouse Centre, che ospita la magica Father Christmas Work Room, la Stanza di lavoro di Babbo Natale.

Una tradizione irlandese del 25 dicembre è farsi una bella nuota. E l’appuntamento più famoso è a Forty Foot, a sud di Dublino, a circa 40 minuti di auto dalla città. E il Capodanno, a Dublino, fa rima con il New Year’s Festival, tre giorni di festeggiamenti per dare il benvenuto al 2018.

Natale 2017 e Capodanno 2018 a Edimburgo

Img-articolo-48-9

Ancora Europa, con Edimburgo, la capitale della Scozia. Le vedute panoramiche dalla cima della Big Wheel, Santa Land negli East Princes Street Gardens, l’Officina degli Elfi nascosta nel Labirinto dell’Albero di Natale, la visita alla Grotta di Babbo Natale, lo Star Flyer, la pista di pattinaggio ovale che gira intorno al Melville Monument, a St Andrew Square, e i mercatini natalizi nel centro.

E l’Hogmanay, termine scozzese che indica la vigilia di Capodanno, una parola le cui origini risalgono alle celebrazioni del solstizio d’inverno tra i vichinghi. Visit Scotland, il sito web curato dall’Ente turistico nazionale della Scozia, invita tutti a unirsi «alla spettacolare Processione delle Torce che attraversa la Old Town il 30 dicembre» e a partecipare alla «tre giorni di atmosfere fantastiche e di ricordi indimenticabili» dell’Hogmanay di Edimburgo.

Img-articolo-48-10

Ai più festaioli, potete suggerire di raggiungere Princes Street, per godersi la musica di dj di fama internazionale, le proiezioni su schermi giganti e quanto hanno da offrire i bar all’aperto. Il tutto, allestito sullo sfondo del Castello di Edimburgo. E il 1° gennaio, i vostri clienti più coraggiosi, se vorranno, potranno tuffarsi nel Firth of Forth durante l’annuale Loony Dook.

Natale 2017 e Capodanno 2018 a Doah

Img-articolo-48-11

Doha, la capitale del Qatar, stato sovrano indipendente dal 1971, uno dei sei membri del Gulf Cooperation Council, insieme con Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Kuwait, Oman e Bahrain. Certo, non una destinazione di riferimento per chi desidera vivere la tradizione del Natale. Il Qatar, infatti, è un Paese islamico. Gli altri credi religiosi, tuttavia, sono rispettati, e non mancano luoghi di culto cristiani, evidenzia l’Ente del Turismo del Qatar.

A Doha, i vostri clienti non troveranno mercatini di Natale, ma potranno esplorare il Souq Waqif, «un labirinto di piccoli negozi con merci tipiche del Medio Oriente, dalle spezie e le delizie di stagione ai profumi, i gioielli, l’abbigliamento, i prodotti di artigianato e un vero tesoro di souvenir».

Img-articolo-48-12

A Doha, i vostri clienti non passeggeranno lungo vie illuminate a festa per celebrare il Natale, ma potranno godersi i 7 km di lungomare della Baia, la Corniche, con vedute mozzafiato sulla città, dai grattacieli del quartiere business alle forme audaci del Museo di Arte Islamica.

Img-articolo-48-13

«I tradizionali dhow in legno che costeggiano la Baia evocano il glorioso passato marinaro del Qatar. Qui si trova anche un’area pedonale immersa nel verde nel cuore della capitale, interamente chiusa al traffico», si legge su Visit Qatar.

A Doah, i vostri clienti troveranno molteplici possibilità per trascorrere un ultimo dell’anno e un Capodanno all’insegna del divertimento e per sperimentare esperienze nuove e insolite, complice anche la presenza del deserto.

Per quanto riguarda il visto, potete consultare la pagina dedicata su Visit Qatar e Qatar Visas.

Natale 2017 e Capodanno 2018 a Nusa Dua e Boracay

Img-articolo-48-14

Due località di mare, infine. Nusa Dua, isola di Bali, Indonesia, nota per le strutture ricettive di lusso, le acque cristalline e le spiagge di sabbia bianca. E Boracay, appendice dell’isola di Panay, Filippine, famosa per la cosiddetta White Beach. Per approfondire la vostra conoscenza e informazioni sui visti, potete fare riferimento a Visit My Philippines e Wonderful Indonesia.

Buon viaggio dallo Staff 6Tour!

Previous Article Next Article