Halloween, Ognissanti e Festa dei morti: occasioni per viaggiare

venerdì, 13 ottobre 2017

Una tradizione anglosassone che ha preso piede un po’ ovunque. E due ricorrenze cristiane. Per i vostri clienti, tre occasioni per un viaggio. E per chi vive in un Paese dove Ognissanti è un giorno festivo riconosciuto a livello legale, anche la possibilità di costruirsi un lungo ponte di autunno. Nel 2017, infatti, la festa di Ognissanti, celebrata ogni 1° novembre, cade di mercoledì.

A Ognissanti, nei Paesi a tradizione cristiana, seguirà il cosiddetto Giorno dei morti, celebrato ogni 2 novembre. Un’altra data da segnare sul calendario, dunque, è giovedì 2 novembre 2017. E poi la terza data da tenere a mente, martedì 31 ottobre 2017, il giorno in cui, al calar della sera, saranno accese le candele inserite nelle zucche intagliate, per illuminare la notte di Halloween.

Img-art-109-1

La prima destinazione che vi consigliamo di suggerire ai vostri clienti è Colonia. «Se esiste un gene che trasmette la voglia di vivere e di festeggiare, allora gli abitanti di Colonia l’hanno ereditato su larga scala. Colonia, infatti, si sente sulla pelle, come un’emozione o un modo di prendere la vita sempre dal verso positivo», scrive l’Ente Nazionale Germanico per il Turismo.

A testimoniare la voglia di vivere degli abitanti di Colonia non è soltanto il carnevale, che, come in tutte le altre città tedesche, inizia alle 11:11 dell’11 novembre, ma anche i locali Et kütt wie et kütt (Vada come deve andare) e Läve un läve losse (Vivi e lascia vivere), che i vostri clienti potranno ascoltare per strada e persino leggere sulle insegne di alcuni locali, informa Wikivoyage.

Img-art-109-2

Colonia è anche considerata la capitale tedesca della cultura LGBT. E proprio in occasione di Halloween, il 31 ottobre, Colonia ospiterà un evento a tema, il Gayoween Cologne, una notte all’insegna del travestimento, della musica e del divertimento, in programma presso gli spazi del Wartesaal Am Dom.

Per approfondire la vostra conoscenza della città, potete fare riferimento alle pagine web su Colonia curate dall’Ente Nazionale Germanico per il Turismo e al sito web del KölnTourismus.

Dalla Germania alla Slovenia, nello specifico a Lubiana, cui la Commissione europea ha conferito il titolo di Capitale verde d’Europa per il 2016 e cui il World Travel & Tourism Council ha assegnato nel 2015 il premio Tourism for Tomorrow quale destinazione più sostenibile.

«Lubiana è una città che vanta superfici verdi ottimamente conservate e numerosi piacevoli angoli verdi persino nel centro cittadino», evidenzia l’Ente per il turismo di Lubiana. È verde la collina ove sorge il Castello che domina la città e sono abbellite da alberi le pittoresche rive del Ljubljanica sistemate dall’architetto Jože Plečnik.

Gli amanti del verde troveranno inoltre a Lubiana uno dei più vecchi giardini botanici d’Europa, quattro parchi ambientali e il Sentiero della rimembranza e della solidarietà, lungo 34 chilometri, che circonda la città al posto del filo spinato militare della Seconda Guerra Mondiale.

Lubiana, va da sé, non è soltanto sinonimo verde. Per tutte le informazioni riguardanti l’offerta turistica della città, potete affidarvi a Visit Ljubljana e alle pagine web su Lubiana curate dall’Ente sloveno per il turismo.

Restiamo in Europa, ma spostiamoci a Bucarest, la capitale e la città più popolosa della Romania, dove si possono ammirare le rovine della Curtea Veche, il palazzo costruito da Vladislav III di Valacchia Hagyak, noto anche come Vlad Țepeș (Vlad l’Impalatore), il principe che ha ispirato il personaggio di Dracula di Bram Stoker.

Img-art-109-3

E visto che abbiamo citato il romanzo di Stoker, vogliamo ricordarvi il nostro speciale sulla Transilvania, dove i vostri clienti non troveranno Dracula, ma luoghi romantici, densi di storia e di paesaggi poetici.

A Bucarest, una città in evoluzione, c’è molto da vedere e da scoprire, non soltanto le rovine della Curtea Veche. Per approfondire la vostra conoscenza di Bucarest, potete puntare il browser web verso la sezione City Break del sito ufficiale Romania Travel.

Infine Praga. Anche la capitale della Repubblica Ceca ha a che fare con Dracula, perché vi sono state girate alcune scene di Van Helsing, film che racconta le gesta dell’antagonista del principe Vlad III. E Van Helsing è soltanto una delle molteplici pellicole cui Praga fa da sfondo: una città le cui atmosfere sono ideali per il cinema noir, del mistero e anche dell’orrore.

Img-art-109-4

Per tutte le informazioni riguardanti l’offerta turistica di Praga, potete fare riferimento alle pagine web su Praga curate dall’Agenzia Ceca per il Turismo e al sito web Prague City Tourism.

Buon viaggio dallo Staff 6Tour

Previous Article Next Article