Destinazione Istanbul

venerdì, 31 agosto 2018

Istanbul, il principale centro industriale, finanziario e culturale della Turchia. Nell’unica città al mondo situata su due continenti – Europa e Asia – si concentra circa un terzo di tutte le attività legate al turismo in Turchia, evidenziano gli esperti del World Travel & Tourism Council (WTCC) nello studio City Travel & Tourism Impact 2017 Europe. E il grosso delle entrate derivanti dal turismo – oltre il 90% – è da ascrivere ai viaggiatori stranieri, si legge ancora nella ricerca.

Non si può certo tacere che il settore del turismo, a Istanbul e nella Turchia tutta, abbia sofferto e continui a soffrire il rischio terrorismo e uno scenario politico che desta preoccupazione. È quindi doveroso riferirvi la situazione attuale. E per farlo, prendiamo a riferimento le informazioni fornite dalla Farnesina attraverso il sito web Viaggiare Sicuri. Ecco alcuni punti da tenere a mente:

  • lo stato di emergenza, dichiarato dalle autorità turche a seguito del tentato golpe militare del luglio 2016, è giunto a scadenza il 19 luglio 2018
  • l’apparato di sicurezza nel Paese resta tuttavia visibilmente rafforzato, con controlli rafforzati specialmente nelle aree di particolare cautela
  • le aree di particolare cautela sono le province di Hatay, Gaziantep, Kilis, Sanliurfa, Van, Adiyaman, Diyarbakir, Elazig, Tunceli, Erzincan, Diyarbakir, Bingol, Mardin, Batman, Mus, Bitlis, Agri, Sirnak, Hakkar e Siirt
  • a causa dei decreti adottati durante lo stato di emergenza, possono ancora essere effettuati arresti, anche di cittadini stranieri, senza chiare motivazioni, e non sempre è consentito contattare il proprio consolato o ambasciata, anche per periodi prolungati

Informazioni puntuali sui rischi connessi a un viaggio in Turchia sono fornite anche, tra gli altri, dal Bureau of Consular Affairs statunitense.

È altrettanto doveroso riferirvi le previsioni formulate dal World Travel & Tourism Council nello studio di cui sopra. Secondo gli esperti del WTTC, da qui al 2026, Istanbul recupererà terreno e tornerà ai livelli pre-crisi. Buone notizie arrivano anche dalla ricerca Mastercard Destination Cities Index 2017, dove Istanbul è la decima città più visitata al mondo e la terza più visitata in Europa.

Prima di salutarvi, vi segnaliamo le risorse istituzionali di riferimento utili per approfondire la vostra conoscenza di Istanbul e tenervi aggiornati sulle formalità per l’ingresso in Turchia. Potete affidarvi ai siti web How To Istanbul (a cura dell’Istanbul Convention & Visitors Bureau) e Home Turkey (a cura del Ministero della Cultura e del Turismo della Repubblica di Turchia), entrambi disponibili anche in inglese, oppure alle informazioni pubblicate in lingua italiana su Turchia.it (a cura dell’Ambasciata di Turchia – Ufficio Cultura e Informazioni – Roma).

Buon lavoro!

Previous Article Next Article