Destinazione Amsterdam (e oltre)

venerdì, 28 giugno 2019

Amsterdam conta circa 855.000 abitanti. Si sale a quasi 2 milioni e 500.000 abitanti se si considera l’Area Metropolitana di Amsterdam (AMA), il territorio in cui ricadono la capitale dei Paesi Bassi e le province dell’Olanda Settentrionale e del Flevoland.

Stando a Statistics Netherlands (CBS), nel 2018 Amsterdam ha accolto quasi 8 milioni e 600.000 ospiti. Per ospiti – spiega CBS – si intendono i visitatori che soggiornano in hotel o pensione per almeno una notte. Sono esclusi quanti soggiornano in hotel o pensione per più di due mesi e quanti hanno un posto permanente in campeggio o affittano una casa per le vacanze per più di due mesi. Soltanto negli hotel, nel 2018 sono stati registrati 16 milioni e 900.000 pernottamenti.

Numeri che fanno ben comprendere perché Amsterdam sia una delle destinazioni per le quali si parla di overtourism, un termine coniato da Rafat Ali, fondatore e amministratore delegato di Skift, società che fornisce servizi di comunicazione, ricerca e marketing in ambito viaggi.

Overtourism, alla lettera, potrebbe tradursi con sovraffollamento turistico, ma una definizione più precisa che sembra trovare consenso tra gli addetti ai lavori (e i linguisti) è stata formulata da Greg Dickinson, giornalista del Telegraph. L’overtourism – sostiene l’autore – è il fenomeno per cui una destinazione popolare o un particolare scorcio sono invasi dai turisti in modo insostenibile.

Amministrazione comunale, amsterdam&partners e Netherland Board of Tourism & Conventions (NBTC) sono tutti impegnati per rendere sostenibile il flusso turistico e gestirlo a beneficio sia dei residenti sia dei visitatori.

ART160-img-corpo1-960px-EN

NBTC ha gettato le basi per una nuova strategia per i Paesi Bassi nel documento 2030 Perspective – Destination the Netherland. Perché 2030? Perché dagli 1,2 miliardi di visitatori a livello globale del 2018 si passerà agli 1,8 miliardi, secondo le stime dell’Organizzazione mondiale del turismo.

Ecco perché abbiamo intitolato questo focus Destinazione Amsterdam (e oltre). Ecco perché vi suggeriamo di restare aggiornati sui provvedimenti assunti dagli attori in campo per gestire i flussi turistici. Dal 1° gennaio 2020, per esempio, entreranno in vigore restrizioni per i tour a pagamento e gratuiti nel quartiere a luci rosse di Amsterdam e il numero massimo di persone per le visite nel resto del centro città sarà ridotto da 20 a 15.

Ed ecco perché, infine, vogliamo suggerirvi di consigliare ai vostri clienti desiderosi di raggiungere Amsterdam di estendere la loro visita agli altri quartieri della città e di sfruttare il viaggio per esplorare anche altre località dei Paesi Bassi.

Buon lavoro!

Previous Article Next Article