Destinazione Praga

giovedì, 01 agosto 2019

Praga. Dal 1993 la capitale della Repubblica Ceca, stato membro dell’Unione europea dal 2004 senza ancora aver adottato l’euro come moneta. La valuta ufficiale è la corona ceca (Kč/CZK).

Il 2019, per Praga e la Repubblica Ceca, segna i 30 anni della cosiddetta Rivoluzione di velluto, «il processo politico che, tra il novembre e il dicembre 1989, condusse alla dissoluzione del regime comunista cecoslovacco». Nel 1993, Slovacchia e Repubblica Ceca si separarono in maniera pacifica. Entrambi gli stati furono subito riconosciuti dagli USA e dalla UE.

Al trentennale della Rivoluzione di velluto è dedicato il focus 1989 curato da Prague City Tourism, in cui è possibile approfondire la conoscenza della storia e delle personalità che hanno condotto Praga e la Repubblica Ceca alla democrazia e scoprire gli eventi in programma nel 2019 per celebrare l’anniversario.

Nel 2018, hotel, pensioni, ostelli e campeggi di Praga hanno ospitato quasi 8 milioni di visitatori (7.895.002) e registrato un numero di pernottamenti superiore ai 18 milioni (18.256.481).

ART163-img-corpo1-760px-EN

Per quanto riguarda i mercati internazionali, i numeri più alti di pernottamenti si devono ai visitatori provenienti da Germania, Russia, USA, Regno Unito, Italia, Spagna, Francia, Cina, Slovacchia e Corea del Sud.

ART163-img-corpo2-560px-EN

Il grafico e la tabella di cui sopra sono estratti dal documento 2018 Annual Report Prague City Tourism. Ulteriori statistiche e analisi possono essere consultate nella sezione Statistics and analysis di Prague City Tourism.

Per approfondire la conoscenza di Praga, il sito web istituzionale di riferimento è Prague.eu, pubblicato in più lingue e con opuscoli a tema gratuiti. Resonance Consultancy ha inserito Praga tra le migliori città del 2019 per l’offerta artistica, culturale, culinaria e di divertimento. Nel 2018, il mercatino di Natale di Praga è stato tra i più votati su European Best Destinations

Prima di salutarvi, vogliamo ricordarvi che Praga è stata anche una delle capitali europee della cultura nell’anno 2000, insieme con Reykjavík (Islanda), Bergen (Norvegia), Helsinki (Finlandia), Bruxelles (Belgio), Cracovia (Polonia), Santiago di Compostela (Spagna), Avignone (Francia) e Bologna (Italia).

Buon lavoro!

nota: alcuni link indirizzano verso risorse non disponibili in italiano.

Previous Article Next Article