Dove festeggiare Capodanno 2020

venerdì, 29 novembre 2019

Capodanno 2020 si festeggerà tra meno di un mese. Non in tutto il mondo, perché il primo giorno del nuovo anno non cade ovunque il 1° gennaio. Il capodanno cinese, per esempio, nel 2020 si celebrerà il 25 gennaio. Non soltanto in Cina, ma anche in Bhutan, Corea del Sud, Corea del Nord, Malesia, Mongolia, Nepal, Singapore e Vietnam. E anche a Okinawa (Giappone).

A Capodanno è tradizione assistere a fuochi di artificio e spettacoli davvero magnifici. Alcune città organizzano manifestazioni ufficiali. Tra queste, New York (USA), con l’evento di punta a Times Square, e Sydney (Australia), con i fuochi che illuminano Harbour Bridge e l’intera baia.

ART171-img-corpo1-760px

A Reykjavík (Islanda), invece, non c’è alcuno spettacolo pirotecnico ufficiale. Sono gli stessi cittadini a darsi da fare per festeggiare per il Capodanno. Senza attendere neanche lo scoccare della mezzanotte: i fuochi di artificio iniziano alle 23.35, al termine di Áramótaskaup, trasmissione del canale televisivo nazionale che ogni 31 dicembre fa satira sulle principali notizie dell’anno.

Anche a Copenaghen la festa ha inizio dopo essere stati davanti al televisore: alle 18.00 di ogni 31 dicembre, infatti, i danesi assistono al discorso della regina, per poi dare il via ai festeggiamenti con un bicchiere di champagne o un drink in uno dei numerosi bar della capitale della Danimarca.

ART171-img-corpo2-760px

L’ultimo giorno dell’anno, a Copenaghen, sono aperti anche i Giardini di Tivoli, fino a mezzanotte e mezza. Attenzione, però: le giostre chiudono alle 21.30 e i negozi e la maggior parte dei ristoranti alle 22.00. Perché alle 23.00 inizia lo spettacolo dei fuochi d’artificio. Al termine degli stessi, chi va in Piazza del Municipio per ascoltare i rintocchi che accolgono il nuovo anno, chi sul Ponte Regina Luisa che attraversa i laghi di Nørrebro.

Un’altra destinazione di sicuro interesse per i vostri clienti è la Scozia, e in particolare la capitale Edimburgo, dove per l’Hogmanay – la parola scozzese che indica la vigilia di Capodanno – sono in programma tre giorni di festa e celebrazioni: la Processione delle Torce il 30 dicembre, la festa in Princes Street il 31 dicembre e la Dookers Parade su High Street il 1° gennaio. A quest’ultima segue il Loony Dook, il tradizionale tuffo nel fiume Forth.

ART171-img-corpo3-760px

E per i vostri clienti che vogliono festeggiare Capodanno in spiaggia e al caldo? Rio de Janeiro in Brasile, Koh Phangan in Tailandia e Goa in India, soltanto per citare alcune delle destinazioni più note per accogliere il nuovo anno di fronte al mare. E per chi ama la neve e non teme il freddo? Potete dare uno sguardo ad alcune delle migliori località sciistiche in Europa e Nord America.

Ci fermiamo qui, consapevoli che di destinazioni per Capodanno ve ne sono a bizzeffe, e certi che saprete consigliare al meglio i vostri clienti e ascoltare i loro bisogni.

Buon lavoro!

Fonte: The Best New Year’s Eve Holiday Destinations Around The World 2020, CN Traveller

Previous Article Next Article