Speciale Mediterraneo – Italia

lunedì, 21 dicembre 2015

Il Mediterraneo ovest

20150525-mediterraneanmap2Sole, mare, cultura: sono questi i fattori più efficaci che attirano le grandi correnti del turismo internazionale. Non vi è dubbio che l’area mediterranea ha il dono di una natura materna e generosa, da cui si originano tradizioni e stili di vita davvero inimitabili. Patria della storia occidentale, il Mediterraneo resta ancora oggi al centro di discussioni civili, volte a migliorare e a cambiare le sorti dei popoli. Il mare è molto più grande delle sue coste: attira tutto ciò che gli sta intorno e forma un gigantesco continente unitario che lega Europa, Asia e Africa. Un territorio di per sé, dove tutto ha circolato precocemente e in questa saldatura gli uomini hanno creato lo scenario della loro storia unitaria, anche guerreggiando. Qui si sono compiuti e si compiranno gli scambi decisivi della società. In questo Speciale parleremo del Mediterraneo, della sua bellezza e della sua sicurezza. Analizzeremo i Paesi in cui abbiamo aumentato le disponibilità, ed in particolare in questo primo numero ci focalizziamo sulla zona Ovest del Merditerraneo. Malta, Spagna, Italia, Tunisia e Marocco: un tuffo in Paesi diversi, accomunati dal calore esotico del loro mare.

Patria della storia antica e moderna, il Mediterraneo e le sue genti emanano ancora un magnetismo esotico ed arcano che rende irrefrenabile l’istinto primordiale alla libertà di vivere. Ecco un sunto che può esservi utile per formulare offerte di viaggi.


Italia mediterranea

Il mare cristallino del sud è uno dei tanti motivi d’orgoglio che può vantare l’Italia intera. Tre sono le principali regioni che toccano il Mediterraneo: Sardegna, Sicilia e Puglia. Un mix di culture, storia e tradizioni, in cui è possibile immergersi a pieno, dato il calore degli abitanti.
Sicurezza: via libera
Attualmente le condizioni di sicurezza delle regioni meridionali dell’Italia sono tranquille e non si ravvisano rischi particolari o immediati per coloro che intendono visitare questo Paese. Nonostante negli ultimi tempi esse siano protagoniste di una forte immigrazione del popolo africano, non ci sono reali segnali di pericolo.

Sardegna
Una delle regioni più “Blu” d’Italia, con il più alto numero di spiagge e cale da sogno. La vastità dell’isola permette di spaziare tra diversi paesaggi, che incorniciano baie mozzafiato.
Stili di viaggio: mare, escursioni, cultura, food tourism.
L’offerta turistica estiva è ricca di iniziative di ogni genere.
Clima
In Sardegna il clima è tipicamente mediterraneo: con inverni miti ed estati calde e soleggiate, un po’ afose ma temperate dalle brezze. La Sardegna è un’isola ventosa, soprattutto da Ottobre ad Aprile, a causa del Maestrale e del Ponente. Il primo è un vento che soffia da nord-ovest e scende dalla Francia, colpendo in particolare la zona occidentale e le Bocche di Bonifacio; il secondo soffia da ovest. Il soleggiamento è molto buono in estate, soprattutto lungo le coste, dove prevalgono cieli sereni.
Periodo migliore: Giugno-Agosto
Se si intende fare vita da spiaggia, il periodo migliore per visitare la Sardegna è da Giugno a Settembre. Va considerato però che a Giugno il mare è ancora fresco, mentre oltre la prima metà di Settembre è più probabile imbattersi in precipitazioni piovose. Aprile e Maggio si prestano per fare escursioni e visitare le città e i villaggi sardi.

Sicilia
Conosciuta in tutto il mondo per il suo incredibile patrimonio archeologico, la Sicilia offre ai suoi visitatori la possibilità di combinare storia, mare e tradizioni. Alcuni patrimoni da segnalare: le rovine greche di Taormina, il Santuario di Tindari e l’antica città greca di Eraclea Minoa.
Stili di viaggio: mare, food tourism, cultura, escursioni.
In estate si possono offrire itinerari all’insegna del divertimento e del relax. Consiglia un pit stop nei chioschi per degustare il tipico Seltz limone e saleoppure una colazione al bar con una granita alle mandorle. I tuoi clienti rimarranno soddisfatti!
Clima
Il clima in Sicilia è tipicamente mediterraneo, con inverni miti ed estati piuttosto torride e secche. Tuttavia, a causa della presenza di rilievi montuosi, il clima varia in base all’altitudine ed all’esposizione del territorio rispetto ai venti dominanti.
Periodo migliore: tutto l’anno
Il mite e soleggiato clima mediterraneo rende un viaggio in Sicilia gradevole tutto l’anno. Per i turisti che amano il mare e non soffrono il caldo, i mesi consigliabili sono Luglio ed Agosto, quando le temperature possono superare anche i 30°C.

Puglia
Patria della Taranta e regione ricca di eventi popolari, la Puglia accoglie i turisti con numerosi attrazioni naturalistiche, culturali e marine.
Stili di viaggio: mare, cultura, escursioni, food tourism, musical tourism.
Clima
La Puglia è una regione d’Italia caratterizzata da clima spiccatamente mediterraneo, anche se bagnata dal Mar Ionio e dal Mar Adriatico. Le temperature sono miti per gran parte dell’anno, specie nelle pianure costiere. Le estati sono lunghe e calde con valori che superano i 30°C e che nella zona del Tavoliere (a nord), raggiungono spesso picchi massimi di 35°C. Anche in inverno le temperature sono miti: sulle coste le massime superano i 10°C e le minime difficilmente scendono sotto agli 0°C. Nelle zone interne le temperature sono più basse e l’escursione stagionale aumenta: non sono rare le gelate invernali.
Periodo migliore: Aprile-Ottobre
I mesi tra Aprile e Ottobre sono i migliori per visitare la Puglia. Nella zona del Tavoliere (Puglia del nord) sono da evitare i mesi centrali dell’estate, poiché spesso caratterizzati da caldo soffocante. Ottimi sono i mesi della primavera e quelli di inizio autunno.

Continua a leggere: Spagna

 

Previous Article Next Article