Speciale Mediterraneo – Tunisia

lunedì, 21 dicembre 2015

Il Mediterraneo ovest

20150525-mediterraneanmap2Sole, mare, cultura: sono questi i fattori più efficaci che attirano le grandi correnti del turismo internazionale. Non vi è dubbio che l’area mediterranea ha il dono di una natura materna e generosa, da cui si originano tradizioni e stili di vita davvero inimitabili. Patria della storia occidentale, il Mediterraneo resta ancora oggi al centro di discussioni civili, volte a migliorare e a cambiare le sorti dei popoli. Il mare è molto più grande delle sue coste: attira tutto ciò che gli sta intorno e forma un gigantesco continente unitario che lega Europa, Asia e Africa. Un territorio di per sé, dove tutto ha circolato precocemente e in questa saldatura gli uomini hanno creato lo scenario della loro storia unitaria, anche guerreggiando. Qui si sono compiuti e si compiranno gli scambi decisivi della società. In questo Speciale parleremo del Mediterraneo, della sua bellezza e della sua sicurezza. Analizzeremo i Paesi in cui abbiamo aumentato le disponibilità, ed in particolare in questo primo numero ci focalizziamo sulla zona Ovest del Merditerraneo. Malta, Spagna, Italia, Tunisia e Marocco: un tuffo in Paesi diversi, accomunati dal calore esotico del loro mare.

Patria della storia antica e moderna, il Mediterraneo e le sue genti emanano ancora un magnetismo esotico ed arcano che rende irrefrenabile l’istinto primordiale alla libertà di vivere. Ecco un sunto che può esservi utile per formulare offerte di viaggi.


Tunisia

Mare, spiagge e profumo di spezie: la Tunisia è una meta accattivante, antica e moderna allo stesso tempo, guidata dall’incredibile e leggendaria ospitalità della sua gente. Il Paese vanta 8 siti archeologici riconosciuti dall’Unesco e la zona che attrae il maggior numero di turisti è l’isola di Djerba, definita anche “la dolce perla del Mediterraneo”, “l’isola dell’oblio”, “l’oasi di pace” o “la terra di sogni”. Lunghe spiagge di fine sabbia bianca, orlate di dune e palme, fanno di quest’isola una caratteristica meta per vivere ed assaporare le coste mediterranee.
Stili di viaggio: relax, mare
Clima: in Tunisia il clima è duplice: mediterraneo nelle coste settentrionali, con inverni miti e piovosi ed estati calde e soleggiate; semidesertico e desertico nelle zone interne. Le temperature rimangono miti su tutto il tratto costiero, con picchi massimi di 15/16°C in inverno e 31/32°C in estate.
Periodo migliore: Giugno-Settembre
Nella costa settentrionale il mare è abbastanza caldo da Luglio a Settembre, mentre è decisamente freddo da Dicembre a Maggio. La costa meridionale, invece, è riparata dalle perturbazioni atlantiche e pertanto le temperature dell’acqua sono leggermente più alte: un soggiorno in spiaggia può quindi essere piacevole fino ad Ottobre. Per visitare Tunisi, le altre città sulla costa e le alture del nord sono indicate le stagioni intermedie, vale a dire nei mesi di Aprile, Maggio e Ottobre.
Sicurezza: attenzione
Le zone costiere sono valicabili, ma esistono diverse misure di sicurezza per quanto riguarda le zone interne e la capitale. Considerata tale circostanza e gli ultimi recenti sviluppi, è fortemente sconsigliato avvicinarsi ai valichi di frontiera con la Libia e, più in generale, al confine dell’area di Tataouine. È altresì sconsigliato di effettuare spostamenti ed escursioni nelle aree adiacenti i confini con l’Algeria. Si raccomanda di osservare massima cautela ed elevare la soglia di vigilanza nella frequentazione di luoghi pubblici evitando assembramenti e luoghi affollati di qualsiasi natura, a Tunisi e nelle altre località turistiche. Leggi di più su viaggiare Sicuri

Continua a leggere: Malta

Previous Article Next Article