Turismo accessibile, viaggiare senza barriere

giovedì, 16 marzo 2017

Non pensate soltanto alle barriere architettoniche né soltanto alle disabilità fisico-motorie. Quando parliamo di turismo accessibile, ci riferiamo all’insieme di servizi e strutture che consentono a clienti con esigenze specifiche di fruire della vacanza in modo appagante.

Chi sono i turisti con esigenze specifiche? «Sono coloro che, in modo temporaneo o permanente, hanno difficoltà a muoversi, mangiare, orientarsi, comunicare […] e che necessitano di alcune comodità, agevolazioni, supporti per poter viaggiare e vivere un’esperienza piacevole e soddisfacente», rispondono gli esperti dell’Istituto Italiano per il Turismo per Tutti (ISITT).

I turisti con esigenze specifiche non sono quindi soltanto i disabili, ma anche gli anziani, le donne in gravidanza, i genitori con bambini piccoli, le persone con problemi dietetici etc. Ecco perché da alcuni anni si utilizza l’espressione Turismo per Tutti, mutuata dalla filosofia di progettazione Design for All, che punta a realizzare ambienti, sistemi, prodotti e servizi inclusivi.

Img-articolo-14-1

«Chiunque, nell’arco della propria esistenza, può essere anche solo occasionalmente turista con esigenze specifiche: non si può negare, infatti, che viaggiare con uno o più bambini piccoli, con un arto ingessato o con la necessità di seguire una particolare dieta non comporti attenzioni, richieste o integrazioni specifiche al servizio che tradizionalmente viene offerto», evidenzia infatti l’ISITT.

«È vero, però, che i turisti con disabilità esprimono le necessità più complesse o meno conosciute: forse proprio per questo, costituiscono il target che ancora oggi incontra le maggiori difficoltà a realizzare un’esperienza piacevole e appagante», osserva ancora l’ISITT.

Andiamo dunque a conoscere più nel dettaglio i turisti con disabilità, sempre con l’aiuto dell’ISITT.

Perdonateci, se non andiamo subito a suggerire le destinazioni di riferimento per il turismo accessibile. Riteniamo fondamentale dedicare prima un po’ di tempo alla comprensione delle sue principali dinamiche.

Turisti con disabilità fisico-motorie

Img-articolo-14-2

Una disabilità fisico-motoria è una compromissione/riduzione delle capacità di movimento che non necessariamente corrisponde a un’alterazione intellettiva.

Turisti con disabilità sensoriali

Le disabilità sensoriali possono essere di tipo visivo e/o uditivo, parziali o totali. Le limitazioni visive provocano difficoltà di mobilità, orientamento e comunicazione. Le limitazioni uditive determinano anche disabilità nell’uso e nello sviluppo del linguaggio.

Turisti con disabilità intellettive e psichiche

Le disabilità intellettive sono molto diversificate. Non sempre i disabili mentali reagiscono alle situazioni in modo proporzionato all’età anagrafica: si passa da casi lievi e impercettibili a situazioni in cui sono richiesti assistenza e sostegno.

Le disabilità psichiche sono spesso percepibili solo al momento della loro evidente manifestazione: stati d’ansia, disorientamento, ossessioni, agitazione etc.

Oltre che ai turisti con disabilità, l’Istituto Italiano per il Turismo per Tutti invita a prestare attenzione anche ai turisti con specifiche esigenze alimentari e di quelli con particolari patologie.

Turisti con specifiche esigenze alimentari

Alcune persone, infatti, possono presentare necessità specifiche nella scelta degli alimenti, nei processi di preparazione e somministrazione, negli orari dei pasti.

Turisti con particolari patologie: epilessia, diabete, insufficienza renale

L’epilessia è un disturbo neurologico che si manifesta con attacchi di varia intensità: nelle crisi generalizzate, il soggetto può cadere a terra con convulsioni, in quelle parziali può limitarsi a momenti di assenza e lievi disturbi nel comportamento.

È necessario rispettare con precisione le richieste del cliente con diabete, poiché la sua dieta deve essere molto precisa e accurata.

I turisti con insufficienza renale devono sapere con anticipo la disponibilità e l’ubicazione dei centri dialisi della località in cui soggiornano.

Consigli utili per relazionarsi con clienti con esigenze specifiche

L’Istituto Italiano per il Turismo per Tutti ci fornisce anche consigli utili per costruire una relazione con i clienti con esigenze specifiche. Eccone una sintesi.

Le persone con esigenze specifiche che chiedono la vostra consulenza hanno la stessa voglia di viaggiare, conoscere, scoprire, rilassarsi e divertirsi di qualsiasi altro cliente.

Img-articolo-14-3

Per offrire il miglior servizio possibile, è dunque necessario superare pregiudizi, paure e barriere culturali che, spesso, portano a identificare le persone con disabilità soltanto come soggetti bisognosi di aiuto e di assistenza, e destinatari di compassione.

Nel caso proviate imbarazzo di fronte a una disabilità, non preoccupatevi troppo, perché è una reazione naturale: l’importante è ricercare la calma e proseguire, evitando lo smarrimento e il panico.

È inoltre fondamentale conoscere le necessità basilari connesse alle principali situazioni di disabilità. Sapersi informare, già in fase di prenotazione, in modo completo, professionale e corretto, sulle esigenze del cliente, permette di ridurre al minimo i disagi e gli imprevisti, e di offrire un servizio di maggiore qualità.

Attenzione: una persona con disabilità fisico-motoria non vuole zero barriere o meno barriere possibili soltanto nella struttura ricettiva, ma anche nel luogo di vacanza. In altri termini, una persona con disabilità fisico-motoria vuole conoscere il livello di accessibilità della località di destinazione, con riferimento, per esempio, ai punti d’interesse (musei, parchi, eventi etc.)

Non esistono regole precise da seguire, sarà l’esperienza ad aiutarvi a vivere e affrontare questi rapporti con sempre maggiore serenità. Esistono, però, alcuni accorgimenti utili per costruire una relazione proficua:

  • focalizzare l’attenzione e lo sguardo sulla persona e non sull’aspetto fisico, sugli eventuali ausili o sulle cause della disabilità
  • rispondere e parlare direttamente al soggetto anziché rivolgersi a eventuali accompagnatori o familiari
  • non spazientirsi se un cliente con esigenze specifiche richiede tempi più lunghi per comunicare

Ci avete perdonato per averla fatta lunga? Speriamo di sì. Ora siamo pronti a suggerirvi alcune delle città più accessibili per i vostri clienti con esigenze specifiche e a fornirvi link utili per confezionare le vostre proposte.

Helsinki, Finlandia

Img-articolo-14-4

Visit Helsinki, il sito web ufficiale di Helsinki Tourist Information

Accessibility HSL, il trasporto pubblico accessibile a Helsinki

Vienna, Austria

Img-articolo-14-5

Vienna, il sito web ufficiale dell’Ente per il Turismo di Vienna

Accessible Vienna, la guida dell’Ente per il Turismo di Vienna per i turisti con esigenze specifiche

Budapest, Ungheria

Img-articolo-14-6

Budapest, a cura dell’Ente del Turismo Ungherese

Accessible Budapest, la guida dell’Ente del Turismo Ungherese per i turisti con esigenze specifiche

Vancouver, Canada

Img-articolo-14-7

Vancouver, a cura di Lonely Planet

Accessible Vancouver, la guida del Metro Vancouver Convention and Visitors Bureau per i turisti con esigenze specifiche

Harbin, Cina

Img-articolo-14-8

Harbin, a cura dell’Ufficio Nazionale del Turismo Cinese

Physically Disabled Travelers, i consigli del China National Tourist Office per turisti con esigenze specifiche

Link utili

Viaggiare senza limiti: il Turismo per tutti in Europa

Una raccolta di saggi e contributi curata dall’Istituto Italiano per il Turismo per Tutti, disponibile gratuitamente in italiano e in inglese, per affrontare in maniera approfondita il tema del turismo accessibile dal punto di vista della domanda, dell’offerta e della promozione

Accessible Tourism

Pubblicazioni e risorse curate dall’Organizzazione Mondiale del Turismo, l’agenzia specializzata delle Nazioni Unite che si occupa del coordinamento delle politiche turistiche e promuove lo sviluppo di un turismo responsabile e sostenibile

Viaggiare senza barriere

Una raccolta di fonti online sul turismo accessibile curata da Lonely Planet

Wheelmap

Una mappa online mondiale per trovare e segnalare i luoghi accessibili da disabili in sedie a rotelle.

Buon viaggio dallo STAFF 6Tour!

Previous Article Next Article