Città e PIL turistico, le classifiche del World Travel & Tourism Council

venerdì, 09 novembre 2018

Il World Travel & Tourism Council (WTTC) ha pubblicato l’edizione 2018 del City Travel & Tourism Impact Report*, lo studio annuale che illustra il prodotto interno lordo (PIL) generato dal turismo nelle maggiori città turistiche.

IMG-ART144-1

Il 45% dei viaggi internazionali, nel 2017, si è concentrato nelle città e ha prodotto 625 miliardi di dollari (6,7% di PIL) nelle 72** destinazioni protagoniste dello studio.

È però il turismo domestico ad aver rappresentato il grosso delle spese correlate ai viaggi e al turismo nelle città, con una quota pari al 73%, contro il 27% del turismo internazionale.

Sempre in termini di spese, inoltre, è stato il turismo leisure a dominare la scena, con una quota del 78%, a fronte del 22% appannaggio, invece, del turismo business.

IMG-ART144-2

Un altro elemento di rilievo riguarda la crescita del PIL generato dal turismo nelle città nei mercati emergenti e in quelli in via di sviluppo. Negli ultimi dieci anni «c’è stato un chiaro spostamento da nord a sud e da ovest a est», scrive il WTTC.

Ecco altre evidenze che emergono dallo studio:

  • tra le principali destinazioni, Bangkok, Parigi, Città del Messico e Tokyo sono le città che contribuiscono in misura maggiore ai loro Paesi in termini di PIL turistico, con il 50,4%, il 29,8%, il 24% e il 20,2% rispettivamente
  • Il Cairo, Istanbul, Adalia e Teheran sono tornate sulla scena in maniera forte, in virtù di una crescita pari, rispettivamente, al 34,4%, al 13,1%, al 9,2% e al 9%
  • Hong Kong e Macao hanno registrato la spesa più elevata con riferimento ai visitatori internazionali; seguono Dubai, New York, Bangkok, Singapore, Shenzhen, Istanbul, Miami e Londra
  • Macao e Dublino sono le città che il cui PIL turistico dipende in misura maggiore dai visitatori internazionali, con il 97%, seguite da Dubrovnik (92%) e Istanbul (91%)
  • Cancun, Orlando e Adalia sono le città il cui PIL turistico, invece, dipende in misura maggiore dal turismo leisure, con percentuali pari al 49,6%, 18,7% e 17,6%, rispettivamente
  • a eccezione di Marrakech, nei prossimi dieci anni, le città che registreranno la crescita più rapida in termini di PIL turistico saranno localizzate nella regione Asia Pacifica

Buon lavoro!

*Fonte: WTTC City Travel & Tourism Impact Report 2018

**Il WTTC ha organizzato le 72 città protagoniste dello studio in quattro categorie:

  • Capitali
  • Città maggiori (le città più grandi in termini di popolazione)
  • Città portuali (le città con un grande porto)
  • Città secondarie (le città che hanno un ruolo economico di rilievo nei rispettivi Paesi)
  • Città leisure (le città in cui il turismo leisure è il segmento dominante)

IMG-ART144-3

Previous Article Next Article