Destinazione Giordania

venerdì, 03 maggio 2019

Giordania, una delle destinazioni 2019 consigliate da Lonely Planet. Consiglio che ha colto nel segno. Nel primo trimestre dell’anno, infatti, il numero di turisti stranieri è aumentato del 33,3% rispetto al corrispondente periodo del 2018. In crescita anche i soggiorni in hotel, nello specifico del 36%, stando ai dati forniti dal Ministry of Tourism and Antiquities (MOTA).

Il grosso dei pernottamenti, nel 2018, è da attribuire ai viaggiatori provenienti dai Paesi europei, che hanno fatto registrare un aumento del 51,1% rispetto al 2017. Sempre con riferimento allo scorso anno, ai turisti provenienti dall’Asia Pacifico è da ascrivere il 24,5% dei pernottamenti, a quelli provenienti dalle Americhe il 22,9% e ai viaggiatori provenienti dai Paesi africani il 21,6%.

Tra i Paesi occidentali, è l’Italia il primo per numero di turisti che hanno raggiunto la Giordania nel primo trimestre del 2019, ha reso noto il Jordan Tourism Board, il cui sito web è la risorsa istituzionale di riferimento per approfondire la conoscenza della Giordania e restare aggiornati sulle novità e sugli eventi in programma.

«Gennaio, febbraio e marzo hanno fatto registrare crescite a tripla cifra che pongono l’Italia al primo posto come arrivi tra i Paesi occidentali. Dopo gennaio (+124%) e febbraio (+122,4%), marzo ha fatto registrare un incremento di arrivi dall’Italia del 146% rispetto allo stesso mese dello scorso anno, che vantava una crescita di +88% rispetto al 2017», ha riferito askanews.

Informazioni più dettagliate sui numeri registrati dalla Giordania in ambito turistico nel 2018

sono disponibili nella sezione Statistics del sito web ufficiale del MOTA. Non tutte, purtroppo, perché alcuni dei link presenti non sembrano funzionare. Nello specifico, quelli della sottosezione Classification of visitors.

Di particolare interesse sono le informazioni contenute nella sottosezione Visitors to Touristic sites, dove è possibile, per esempio, conoscere il numero di visitatori delle principali attrazioni turistiche della Giordania per nazionalità. Altra sottosezione da consultare è quella intitolata Establishment Statistics Accommodation, utile per conoscere le preferenze dei turisti in materia di hotel e altre tipologie di alloggio.

Prima di salutarvi, due note finali. La prima proviene ancora dal Jordan Tourism Board, che ha parlato di segnali positivi anche dal settore MICE (Meeting, Incentives, Conferences, Exhibitions) e dal turismo business.

La seconda nota per ricordarvi di essere pronti ad affrontare la questione sicurezza con i vostri clienti. «La Giordania costituisce un elemento di stabilità all’interno di una regione particolarmente instabile», informa per esempio in Italia il Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale. La Giordania «vive peraltro ripercussioni dei conflitti e delle tensioni che attraversano la regione e non è esente da minacce, incluso il rischio di attentati terroristici. In ogni caso, le forze di sicurezza controllano in modo capillare il territorio».

Buon lavoro!

Previous Article Next Article